Statuto

Lo Statuto dell'ASSOCIAZIONE UNIVERSITARIA OTORINOLARINGOLOGI

Titolo I: L’ Associazione

ART.1 - E' costituita una Associazione degli Otorinolaringologi e Cultori di Discipline Affini (Settore disciplinare MED 31 e MED 32), che operano nell'Ambito Universitario. L'Associazione prende il nome di "Associazione Universitaria Otorinolaringologi" (A.U.O.R.L.) e nel testo verrà sinteticamente indicata con l'acronimo di A.U.O.R.L. L'Associazione fa parte costitutiva della Società Italiana di Otorinolaringologia e Chirurgia Cervico-Facciale (S.I.O. e Ch. C.F.) unitamente all'Associazione Otorinolaringologi Ospedalieri Italiani (A.O.O.I.). I rapporti tra A.U.O.R.L. e A.O.O.I. in seno alla S.I.O. sono regolati dallo Statuto di quest'ultima. 

ART.2 - L'Associazione ha sede ufficiale in Roma in locali nell'ambito della Sede della S.I.O. e in mancanza di questa presso il Presidente in carica. La segreteria "operativa" della A.U.O.R.L ha sede presso il Segretario-Tesoriere in carica. 

ART. 3 - L'Associazione intende:

  • promuovere l'approfondimento delle problematiche relative all'insegnamento universitario e post-universitario dell'Otorinolaringoiatria e delle Discipline affini;
  • favorire con ogni iniziativa idonea lo sviluppo e il coordinamento della ricerca nell'ambito della disciplina;
  • rappresentare a tutti gli effetti il Corpo dei Docenti Universitari di Otorinolaringologia e Discipline Affini nei confronti delle Autorità Ministeriali e Universitarie, e più in generale amministrative e politiche, per tutto ciò che concerne i problemi della categoria.

Rientrano tra le finalità istituzionali: l'aggiornamento professionale e la formazione permanente degli associati con programmi annuali di Educazione Medica Continua (E.C.M.), la collaborazione con il Ministero della Salute, le Regioni, le Aziende Sanitarie e altri organismi e istituzioni sanitarie pubbliche o private, l'elaborazione di linee guida in collaborazione con l'Agenzia per i Servizi Sanitari Regionali (A.S.S.R.) e la F.I.S.M., la promozione di trials di studio e di ricerche scientifiche finalizzate e i rapporti di collaborazione con altre Società e organismi scientifici. 

ART.4 - L' A.U.O.R.L. non ha scopo di lucro né persegue finalità politiche. Non è impegnata in attività sindacali. Non esercita attività imprenditoriali, né partecipa ad esse, fatte salve quelle necessarie per le attività di formazione continua. Le attività sociali sono finanziate attraverso i contributi degli associati e di enti pubblici o privati, con l'esclusione dei finanziamenti che configurino conflitto di interessi con il S.S.N., anche se forniti attraverso soggetti collegati.
Le attività di E.C.M. sono finanziate utilizzando i contributi degli associati, di enti pubblici o privati, ivi compresi i contributi delle industrie farmaceutiche e dei dispositivi medici, nel rispetto dei criteri e dei limiti stabiliti dalla Commissione Nazionale per la Formazione Continua. Sono previsti sistemi di verifica del tipo e della qualità delle attività svolte. 

Titolo II: I Soci

ART.5 - Hanno diritto di iscriversi alla A.U.O.R.L. Professori di ruolo e fuori ruolo, Ricercatori, Contrattisti, Dottori di Ricerca, Borsisti, Professori a contratto, Tecnici Laureati, Funzionari Tecnici e Frequentatori Ufficiali in Otorinolaringoiatria e Discipline Affini dipendenti dall'Amministrazione Universitaria o dal Ministero della Pubblica Istruzione nonché i Dirigenti Medici Ospedalieri delle Cliniche ORL e Discipline Affini Inoltre possono essere Soci gli iscritti alle Scuole di Specializzazione in Otorinolaringoiatria, Audiologia e Foniatria delle Facoltà Mediche. 

ART.6 - L'Assemblea ordinaria dei Soci si riunisce annualmente in occasione del Congresso Nazionale della S.I.O. L'Assemblea straordinaria può essere convocata tutte le volte che il Presidente e il Consiglio Direttivo lo ritengano opportuno e sempre per motivi eccezionali ovvero quando ne sia fatta richiesta scritta da un terzo dei Soci. L'Assemblea, tanto ordinaria quanto straordinaria, è validamente costituita, in prima convocazione, se è presente almeno un quinto dei Soci Ordinari e in, seconda convocazione, qualunque sia il numero degli intervenuti. 

ART.7 - L'Assemblea delibera su tutti gli Atti di ordinaria e straordinaria amministrazione con il voto favorevole della maggioranza dei Soci intervenuti. 

Titolo III: Cariche Sociali

ART.8 - L'A.U.O.R.L. è diretta e amministrata da un Consiglio Direttivo costituito da dodici membri (undici effettivi e uno aggiunto) di cui sei vengono eletti dall'Assemblea tra i Professori universitari di prima fascia, tre vengono eletti dall'Assemblea tra i Professori universitari di seconda fascia e due vengono eletti dall'Assemblea tra i Ricercatori. Il dodicesimo membro è di diritto il Presidente uscente dell'Associazione. Il Consiglio Direttivo dura in carica un biennio. Di esso fanno parte senza diritto di voto, con veste consultiva, tutti i Past-Presidents dell'Associazione stessa. Quattro dei suoi componenti possono essere rieletti; il Segretario può essere rieletto per altri due + due mandati. Le elezioni si svolgono a scrutinio segreto nel corso dell'Assemblea ordinaria, che nell'occasione si qualifica quale Assemblea elettiva. 

ART.9 - Le cariche sociali non sono retribuite. 

ART.10 - Il Consiglio Direttivo elegge tra i suoi membri effettivi: il Presidente, due Vice-Presidenti e un Segretario-Tesoriere. 

ART. 11 - Il Consiglio Direttivo:

  1. promuove i provvedimenti necessari alla realizzazione degli scopi sociali e soprintende a tutte le attività dell'Associazione;
  2. cura i rapporti dell'Associazione con le altre organizzazioni o Associazioni mediche, costituisce eventuali Comitati Scientifici e ne controlla le attività; istituisce Premi e Borse di Studio e promuove eventuali pubblicazioni ufficiali o iniziative di carattere didattico-scientifico;
  3. discute e approva i bilanci da presentare all'Assemblea ordinaria e stabilisce gli argomenti al suo ordine del giorno;
  4. presceglie, o in mancanza propone, i Temi della Relazione Ufficiale, delle Tavole Rotonde e delle Comunicazioni Libere per il Congresso Nazionale della S.I.O. e li sottopone alla delibera assembleare;
  5. propone all'Assemblea nominativi e liste di Candidati per le cariche che contemplino elezioni assembleari;
  6. nomina i Membri elettivi del Comitato di Redazione della Rivista Organo Ufficiale di Stampa della Società conformemente allo Statuto e al Regolamento della S.I.O.;
  7. nomina tre Soci membri del Comitato Permanente per l'Aggiornamento dello Statuto e del Regolamento;
  8. concede il Patrocinio ufficiale da parte della A.U.O.R.L. a manifestazione scientifiche organizzate da Soci. 

ART.12 - Le delibere del Consiglio Direttivo vengono prese a maggioranza semplice. In caso di parità di voti è determinante il voto del Presidente. In caso di sua assenza la prerogativa passa al Vice-Presidente delegato, facente funzione. 

ART.13 - Il Presidente:

  1. rappresenta ufficialmente l'Associazione;
  2. presiede le Assemblee dei Soci;
  3. convoca le Assemblee straordinarie;
  4. convoca il Consiglio Direttivo almeno una volta all'anno e ogni qualvolta lo ritenga opportuno o quando la maggioranza del Consiglio Direttivo dovesse farne richiesta;
  5. nomina all'inizio di ogni Assemblea elettiva tre scrutatori con il compito di controllare e convalidare le votazioni;
  6. tiene annualmente all'Assemblea la Relazione sullo stato e sulle attività dell'Associazione. 

ART.14 - Il Segretario-Tesoriere:

  1. è responsabile degli aspetti amministrativi e finanziari della Associazione;
  2. redige e conserva i verbali alle riunioni assembleari e gli atti societari del biennio di carica;
  3. controlla e cura la regolare e immediata attuazione dei deliberati dell'Assemblea e del Consiglio Direttivo;
  4. partecipa ai Soci l'ordine del giorno dell'Assemblea ordinaria e ne cura lo svolgimento;
  5. di intesa con il Presidente, cura le relazioni con le Società che rappresentano le Specialità affini e i rapporti pubblici dell'Associazione;
  6. cura le attività di comunicazione e di stampa relative alla vita associativa;
  7. provvede al costante aggiornamento dell'elenco dei Soci;
  8. predispone i bilanci annuali dell'Associazione, che presenta ai Revisori dei Conti entro trenta giorni precedenti l'Assemblea ordinaria dei Soci;
  9. svolge la Relazione Amministrativa all'Assemblea ordinaria;
  10. ha in custodia il patrimonio sociale e ne cura la gestione; di questo fondo è responsabile in solido;
  11. incassa, per conto dell'Associazione, l'ammontare del contributo spettante alla A.U.O.R.L. quale percentuale della quota versata da ciascun Socio alla S.I.O.;
  12. tiene informato e risponde al Presidente e al Consiglio Direttivo della situazione amministrativa e finanziaria dell'Associazione. 
Titolo IV: Collegio dei Revisori dei Conti

ART.15 - L'Assemblea nomina fra i suoi Soci due Revisori dei Conti, che durano in carica quattro anni e non sono rieleggibili. 

ART.16 - Il Collegio dei Revisori dei Conti ha il compito di verificare la regolarità del bilancio e degli atti economici a loro presentati dal Segretario-Tesoriere ad ogni fine di anno amministrativo e di darne tempestiva relazione al Presidente prima dell'Assemblea ordinaria dei Soci. 

Titolo V: Collegio dei Probiviri

ART.17 - Il Collegio dei Probiviri è composto da cinque membri eletti dall'Assemblea tra i Soci su proposta del Consiglio Direttivo. I Probiviri durano in carica due anni e sono rieleggibili. I Probiviri nominano nel loro seno il Presidente del Collegio 

ART.18 - Spetta ai Probiviri l'esame senza formalità di procedura delle controversie, che possono insorgere tra i Soci e tra questi e l'A.U.O.R.L., nonché di tutte le questioni che, a giudizio del Consiglio Direttivo, richiedano una considerazione riservata. Il parere dei Probiviri ha valore consultivo e non vincolante per la Associazione. 

Titolo VI: Patrimonio Sociale

ART.19 - Il Patrimonio dell'Associazione è formato dal contributo annualmente versato da parte della S.I.O. e relativo alle quote sociali da questa riscosse, oltre che da donazioni e versamenti da parte di Enti, Associazioni e Privati. 

Titolo VII: Disposizioni Finali

ART.20 - Il presente Statuto può essere modificato dietro richiesta firmata da almeno un terzo dei Soci: la richiesta deve essere notificata al Segretario almeno tre mesi prima dell'Assemblea ordinaria. Ogni modifica per divenire operante deve essere discussa e approvata a maggioranza semplice dall'Assemblea con convalida notarile. 

ART.21 - Il presente Statuto è integrato da un Regolamento, che ne contiene le modalità attuative e ne ha la stessa efficacia normativa. Per essere valide le modifiche del Regolamento devono essere approvate dal Consiglio Direttivo. 

ART.22 - Lo scioglimento della Associazione deve essere deliberato da almeno due terzi dei Soci in un'Assemblea straordinaria convocata per invito speciale a tutti i Soci e con ordine del giorno indicante chiaramente lo scopo della seduta. Dato il particolare carattere dell'Assemblea straordinaria sono ammesse soltanto deleghe con legalizzazione notarile. 

ART.23 - L'Assemblea deciderà come e a chi ripartire il patrimonio dell'Associazione.