Regolamento

Di seguito il regolamento dell'Associazione Universitaria OtorinoLaringoiatri.

TITOLO I DEL REGOLAMENTO

ART. 1. - Il Regolamento integra le norme dello Statuto e ne ha la stessa efficacia normativa. Le norme del Regolamento non possono essere in contrasto con quelle dello Statuto. 

ART. 2 - È costituito un "Comitato Permanente per l'Aggiornamento dello Statuto e del Regolamento". Tale Comitato è formato da tre Soci, che sono nominati dal Consiglio Direttivo e restano in carica quattro anni.
La convocazione del "Comitato Permanente per l'Aggiornamento dello Statuto e del Regolamento" avviene su richiesta del Presidente con adeguato preavviso ai componenti.

ART.3 - Le modifiche statutarie possono essere richieste a norma dell'articolo 11 dello Statuto. Esse, insieme con gli eventuali emendamenti proposti dal Consiglio Direttivo nel loro primo esame, vanno portate alla discussione dell'Assemblea, che dovrà approvare a maggioranza semplice il testo definitivo.

ART.4 - Le variazioni delle norme del Regolamento, proposte dal "Comitato Permanente per l'Aggiornamento dello Statuto e del Regolamento" e approvate dal Consiglio Direttivo, entrano a far parte automaticamente del Regolamento e diventano operative non appena comunicate ai Soci anche mediante pubblicazione sul sito web della Associazione.

ART.5 - I Soci hanno il diritto di proporre variazioni alle norme del Regolamento. Tali proposte vanno presentate al Segretario, il quale le sottopone al "Comitato Permanente per l'Aggiornamento dello Statuto e del Regolamento". Se accettate da quest'ultimo seguono le norme di cui al precedente art. 4.
Nel caso in cui la proposta venga respinta dal "Comitato Permanente per l'Aggiornamento dello Statuto e del Regolamento" e/o dal Consiglio Direttivo, ne verrà data semplice comunicazione all'Assemblea, senza sottoporla a votazione.

TITOLO II DEI SOCI E DELLE LORO ASSEMBLEE

ART. 6. Poiché il Socio Ordinario dell'A.U.O.R.L. è anche Socio Ordinario della S.I.O., la domanda di ammissione è unica, va presentata al Presidente della S.I.O. e indirizzata al Segretario della S.I.O., secondo le indicazioni riportate nello Statuto della S.I.O. La domanda deve contenere la specifica richiesta del Socio di essere assegnato alla Sezione Universitaria (A.U.O.R.L.). La ratifica da parte del Consiglio Direttivo della S.I.O. è valida per l'appartenenza sia alla S.I.O. sia all'A.U.O.R.L. L'iscrizione decorre dal momento della delibera del Consiglio Direttivo della S.I.O. La quota di iscrizione all'A.U.O.R.L. per i Soci Ordinari è compresa nella quota di iscrizione alla S.I.O.; viene riscossa dal Tesoriere della S.I.O. e dà diritto anche a quanto previsto dallo Statuto e dal Regolamento della S.I.O. Il Socio che per morosità o per giustificati motivi venga radiato dalla S.I.O. o si renda spontaneamente dimissionario da questa, cessa automaticamente di essere Socio anche dell'A.U.O.R.L. Qualora per motivi di stretta pertinenza della A.U.O.R.L., un Socio venga sottoposto al giudizio dei Probiviri della A.U.O.R.L. e il Consiglio Direttivo ne stabilisca la radiazione, la proposta verrà portata automaticamente in seno alla S.I.O.

ART. 7. ART. 7.Il Socio della A.U.O.R.L., in quanto Socio della S.I.O., è tenuto a rispettarne lo Statuto e il Regolamento. Il Socio della A.U.O.R.L. è tenuto a fornire alla Segreteria della S.I.O. un proprio indirizzo e-mail aggiornato al quale poter ricevere le comunicazioni della S.I.O. e della A.U.O.R.L. comprese le convocazioni delle Assemblee ordinarie e straordinarie della A.U.O.R.L. In quanto Socio della A.U.O.R.L. e purché in regola con il pagamento della quota sociale S.I.O., ha diritto:

  • a intervenire e a votare come membro elettorale ed eleggibile nelle Assemblee;
  • a partecipare a tutte le manifestazioni o riunioni indette dalla Associazione;
  • a proporre al Presidente, almeno due mesi prima dell'Assemblea, argomenti da inserire nel suo ordine del giorno;
  • a proporre i Temi della Relazione e di Tavole Rotonde o di Simposi; i Temi della Relazione e della Tavola Rotonda, che si svolgono nell'ambito delle manifestazioni S.I.O., debbono essere presentati e sottoposti alla votazione dell'Assemblea della A.U.O.R.L. rispettivamente due anni e un anno prima dell'anno del loro svolgimento;
  • a proporre nominativi o liste di Candidati per le cariche, che contemplino elezioni assembleari.

ART.8 - Durante l'Assemblea Ordinaria dei Soci devono essere svolte le seguenti operazioni:

  • lettura del verbale della precedente Assemblea con relativa approvazione;
  • relazione sullo stato e sulle attività dell'Associazione;
  • relazione amministrativa con presentazione e votazione dei bilanci;
  • delibera dei Temi di Relazione e di Tavole Rotonde e Simposi, presentati da uno dei Soci, approvati dal Consiglio Direttivo e illustrati dai proponenti

ART.9 - L'Assemblea dei Soci delibera la nomina a cariche elettive dell'Associazione per scheda segreta ogni qualvolta le votazioni siano elettive e nominali.

ART.10 - La convocazione dell'Assemblea ordinaria è eseguita dal Presidente almeno quindici giorni prima della riunione mediante invio per posta elettronica agli indirizzi forniti da ciascun Socio al momento dell'iscrizione. Il Socio è tenuto a comunicare tempestivamente alla Segreteria della S.I.O. eventuali modifiche del proprio indirizzo di posta elettronica e non potrà in alcun modo e ad alcun titolo rivalersi con l'Associazione per eventuali mancate comunicazioni e convocazioni assembleari in mancanza di suddetta comunicazione. La data della convocazione di Assemblee Straordinarie è comunicata ai Soci dal Presidente con qualunque mezzo, purché in forma scritta e anche mediante pubblicazione sul sito della A.U.O.R.L., almeno 15 giorni prima.

Titolo III DEL CONSIGLIO DIRETTIVO E DEL PRESIDENTE

ART.11 - Il Consiglio Direttivo dispone in merito alle operazioni amministrative del capitale sociale. Fanno parte del Consiglio Direttivo, senza diritto di voto e con veste consultiva, tutti i PastPresident dell'Associazione stessa

ART.12 - Il Consiglio Direttivo nomina un Comitato Scientifico per la Formazione e l'Aggiornamento dei Soci (CO.S.F.A.) con funzioni consultive. Il Consiglio Direttivo nomina il Coordinatore del CO.S.F.A. e 5 membri, su proposta del Coordinatore del Co.S.F.A. di concerto con il Presidente della A.U.O.R.L., che rimangono in carica 2 anni e possono essere rinominati per un ulteriore mandato. Le riunioni del CO.S.F.A. sono presiedute dal Presidente della A.U.O.R.L. con la partecipazione del Segretario-Tesoriere della A.U.O.R.L.

ART. 13 - Il Presidente ha la facoltà di richiedere e di sottoscrivere atti, che comportino l'attribuzione di donazioni, contributi e finanziamenti all'Associazione. Fa parte di diritto dell'Organo di Consulenza della S.I.O.

Titolo IV DEL SEGRETARIO-TESORIERE

ART.14 – Il Segretario è tenuto a depositare su conto corrente bancario vincolato, intestato alla A.U.O.R.L., con diritto di firma propria, il fondo patrimoniale della Associazione. Compie per incarico del Consiglio Direttivo ogni operazione di carattere amministrativo e di investimento del capitale associativo. Fa parte di diritto del Comitato Permanente per l'Aggiornamento dello Statuto e del Regolamento della S.I.O.

Titolo V DELLE ATTIVITA’ SCIENTIFICHE DELLA A.U.OR.L.

ART.15 - IIl Consiglio Direttivo è preposto all'organizzazione del Congresso "Academy A.U.O.R.L.", che ha carattere nazionale ed è la manifestazione scientifica ufficiale dell'Associazione. Il Presidente della A.U.O.R.L. è di diritto Presidente del Congresso. Il programma scientifico del Congresso "Academy A.U.O.R.L." viene proposto dal Presidente e approvato dal Consiglio Direttivo.

ART. 16 - Il Consiglio Direttivo è preposto all'organizzazione dei "Corsi di dissezione A.U.O.R.L.". I Corsi vengono organizzati due volte all'anno e sono destinati agli assistenti in formazione delle Scuole di Specializzazione in ORL e in Audiologia e Foniatria. Il Presidente della A.U.O.R.L. è di diritto il Responsabile scientifico dei "Corsi di dissezione A.U.O.R.L." Il programma scientifico dei "Corsi di dissezione A.U.O.R.L." viene proposto dal Presidente e approvato dal Consiglio Direttivo.

Titolo VI - DEL PATRIMONIO SOCIALE

ART.17 - Il fondo di gestione, costituito ai sensi dell'art. 9 dello Statuto, viene utilizzato per il finanziamento delle manifestazioni della vita associativa.

ART. 18 - La quota corrispondente agli interessi maturati in effetto dell'investimento del capitale sociale è finalizzata alla copertura delle spese di funzionamento dell'Associazione.

ART.17 – L'utilizzo del capitale sociale, nelle finalità previste dall'Associazione, viene proposto dal Consiglio Direttivo, sentito il parere dei Revisori dei Conti. 

ART. 19 - L'utilizzo del capitale sociale, nelle finalità previste dall'Associazione, viene proposto dal Consiglio Direttivo, sentito il parere dei Revisori dei Conti.